Tipologia vini

Bianchi

Rossi

Rosati

Spumanti

Certificati

Vegan

Allergen Free

Mannoplus

Mannoproteina altamente purificata estratta dalle pareti cellulari di lievito Saccharomyces cerevisiae, senza coformulanti o altri ingredienti.
Mannoplus è una mannoproteina altamente purificata estratta dalle pareti cellulari di lievito selezionato (Saccharomyces cerevisiae), senza la presenza di coformulanti o altri ingredienti. Si tratta di mannoproteine purissime che sono autorizzate dal Codex enologico internazionale. Alcuni dei benefici e delle azioni principali di Mannoplus nei vini sono:
  • Stabilizzazione dei composti aromatici: Mannoplus aiuta a stabilizzare i composti aromatici naturalmente presenti nei vini. Questo contribuisce a preservare gli aromi inizialmente presenti, consentendo loro di persistere in modo più duraturo;
  • Miglioramento della stabilità del colore: Mannoplus forma complessi con i composti polifenolici presenti nel vino, contribuendo a migliorare la stabilità del colore. Questo è particolarmente importante per evitare la precipitazione indesiderata dei pigmenti colorati nel vino;
  • Riduzione dell’effetto boisé: Mannoplus può limitare l’effetto del legno tostato, aiutando a mantenere un equilibrio tra i profumi del legno e gli altri aromi presenti nel vino. Questo è utile per evitare che il carattere boisé diventi predominante;
  • Aumento della morbidezza: le mannoproteine possono contribuire ad aumentare la morbidezza del vino in bocca, riducendo l’amaro e l’astringenza, e contribuendo a una sensazione più piacevole durante la degustazione;
  • Inibizione delle precipitazioni proteiche e tartariche: Mannoplus ha la capacità di inibire notevolmente le precipitazioni proteiche e tartariche nei vini. Ciò contribuisce alla stabilizzazione del vino, evitando la formazione di depositi indesiderati nel tempo.

Mannoproteine 100%.

10-40 g/hl su vino pronto all’imbottigliamento.
Avvertenza: la dose di 40 g/hl è il limite legale.

Verificare la preparazione del vino e parametri quali, per esempio, torbidità, indice di filtrazione, scelta dei mezzi filtranti e delle condizioni di filtrazione.
L’utilizzo di Mannoplus nei vini è previsto come ultimo trattamento prima dell’imbottigliamento.
Sciogliere la dose di Mannoplus in acqua o vino in rapporto di 1:10, alla temperatura di 20°C-30°C per quindici minuti ed aggiungerlo alla massa da trattare, operando una buona omogeneizzazione.
Per i vini filtrati: il prodotto deve essere aggiunto dopo la prefiltrazione e appena prima dell’ultima filtrazione. Mannoplus non aumenterà l’indice di filtrazione dei vini ben preparati; si sconsiglia una filtrazione spinta dopo il trattamento con Mannoplus.
Per i vini non filtrati: Mannoplus deve essere aggiunto 24 ore prima dell’imbottigliamento.

Sacchetto richiudibile da 0,250 kg e da 1 kg.
Conservare in un luogo fresco ed asciutto, al riparo da fonti di calore.

Mannoplus è una mannoproteina altamente purificata estratta dalle pareti cellulari di lievito selezionato (Saccharomyces cerevisiae), senza la presenza di coformulanti o altri ingredienti. Si tratta di mannoproteine purissime che sono autorizzate dal Codex enologico internazionale. Alcuni dei benefici e delle azioni principali di Mannoplus nei vini sono:
  • Stabilizzazione dei composti aromatici: Mannoplus aiuta a stabilizzare i composti aromatici naturalmente presenti nei vini. Questo contribuisce a preservare gli aromi inizialmente presenti, consentendo loro di persistere in modo più duraturo;
  • Miglioramento della stabilità del colore: Mannoplus forma complessi con i composti polifenolici presenti nel vino, contribuendo a migliorare la stabilità del colore. Questo è particolarmente importante per evitare la precipitazione indesiderata dei pigmenti colorati nel vino;
  • Riduzione dell’effetto boisé: Mannoplus può limitare l’effetto del legno tostato, aiutando a mantenere un equilibrio tra i profumi del legno e gli altri aromi presenti nel vino. Questo è utile per evitare che il carattere boisé diventi predominante;
  • Aumento della morbidezza: le mannoproteine possono contribuire ad aumentare la morbidezza del vino in bocca, riducendo l’amaro e l’astringenza, e contribuendo a una sensazione più piacevole durante la degustazione;
  • Inibizione delle precipitazioni proteiche e tartariche: Mannoplus ha la capacità di inibire notevolmente le precipitazioni proteiche e tartariche nei vini. Ciò contribuisce alla stabilizzazione del vino, evitando la formazione di depositi indesiderati nel tempo.

Mannoproteine 100%.

10-40 g/hl su vino pronto all’imbottigliamento.
Avvertenza: la dose di 40 g/hl è il limite legale.

Verificare la preparazione del vino e parametri quali, per esempio, torbidità, indice di filtrazione, scelta dei mezzi filtranti e delle condizioni di filtrazione.
L’utilizzo di Mannoplus nei vini è previsto come ultimo trattamento prima dell’imbottigliamento.
Sciogliere la dose di Mannoplus in acqua o vino in rapporto di 1:10, alla temperatura di 20°C-30°C per quindici minuti ed aggiungerlo alla massa da trattare, operando una buona omogeneizzazione.
Per i vini filtrati: il prodotto deve essere aggiunto dopo la prefiltrazione e appena prima dell’ultima filtrazione. Mannoplus non aumenterà l’indice di filtrazione dei vini ben preparati; si sconsiglia una filtrazione spinta dopo il trattamento con Mannoplus.
Per i vini non filtrati: Mannoplus deve essere aggiunto 24 ore prima dell’imbottigliamento.

Sacchetto richiudibile da 0,250 kg e da 1 kg.
Conservare in un luogo fresco ed asciutto, al riparo da fonti di calore.

Per risultati sorprendenti, abbina Mannoplus a:

Tabella APA per tipologia di attivante

Ti aiutiamo a sviluppare la tua idea.

Parlane con noi

Scrivici all’indirizzo info@essedielle.com
oppure compila il modulo.

Cerca prodotti