Tipologia vini

Bianchi

Rossi

Rosati

Spumanti

Certificati

Vegan

Allergen Free

Tanni Vin

Tannino enologico estratto dalla cuticola del vinacciolo (Vitis vinifera).
Tanni Vin è un tannino enologico estratto dalla cuticola dei vinaccioli dell’uva Vitis vinifera. Le caratteristiche principali di questo tannino sono:
  • Struttura: si tratta di un tannino condensato con una struttura chimica complessa derivante dalla polimerizzazione delle catechine ed epicatechine, i tipi di tannini più comuni trovati nell’uva. Il peso molecolare medio di Tanni Vin è di circa 1500. Questa complessità strutturale conferisce al tannino alcune proprietà desiderabili per la vinificazione;
  • Utilizzo: Tanni Vin è utilizzato in situazioni in cui il vino necessita di una maggiore struttura o di un bilanciamento redox (potenziale ossidoriduttivo). Aggiungendo questo tannino al vino, si possono ottenere numerosi vantaggi. Può aiutare a migliorare la struttura del vino, specialmente nei casi in cui manca corpo o robustezza. Inoltre, Tanni Vin ha la capacità di regolare il potenziale ossidoriduttivo del vino, il che significa che può prevenire o bloccare l’azione dei radicali liberi, contribuendo così a preservare la giusta evoluzione e la qualità del vino nel tempo;
  • Armonia nel vino: la struttura chimica di Tanni Vin è perfettamente equivalente a quella dei tannini presenti nell’uva. Questa somiglianza lo rende particolarmente armonico nel panorama polifenolico del vino. In pratica, ciò significa che l’aggiunta di Tanni Vin non compromette il profilo organolettico del vino, ma può invece migliorarne l’equilibrio e la struttura.

Tannino di vinacciolo.
Acido tannico > 77%
Umidità 5%

2-15 g/hl nei vini rossi;
0,5-1 g/hl nei vini bianchi.

Sciogliere la quantità necessaria di Tanni Vin in acqua o vino in rapporto 1:10 – 1:15 sotto energetica agitazione ed aggiungerlo alla massa in fase di rimontaggio.

Sacchetto da 1 kg.
Conservare in un luogo fresco ed asciutto.
Evitare il contatto del prodotto in soluzione con recipienti in ferro, specialmente se arrugginiti.
In caso di contatto il tannino forma un precipitato nero insolubileche, anche se innocuo, ne compromette la funzionalità.

Tanni Vin è un tannino enologico estratto dalla cuticola dei vinaccioli dell’uva Vitis vinifera. Le caratteristiche principali di questo tannino sono:
  • Struttura: si tratta di un tannino condensato con una struttura chimica complessa derivante dalla polimerizzazione delle catechine ed epicatechine, i tipi di tannini più comuni trovati nell’uva. Il peso molecolare medio di Tanni Vin è di circa 1500. Questa complessità strutturale conferisce al tannino alcune proprietà desiderabili per la vinificazione;
  • Utilizzo: Tanni Vin è utilizzato in situazioni in cui il vino necessita di una maggiore struttura o di un bilanciamento redox (potenziale ossidoriduttivo). Aggiungendo questo tannino al vino, si possono ottenere numerosi vantaggi. Può aiutare a migliorare la struttura del vino, specialmente nei casi in cui manca corpo o robustezza. Inoltre, Tanni Vin ha la capacità di regolare il potenziale ossidoriduttivo del vino, il che significa che può prevenire o bloccare l’azione dei radicali liberi, contribuendo così a preservare la giusta evoluzione e la qualità del vino nel tempo;
  • Armonia nel vino: la struttura chimica di Tanni Vin è perfettamente equivalente a quella dei tannini presenti nell’uva. Questa somiglianza lo rende particolarmente armonico nel panorama polifenolico del vino. In pratica, ciò significa che l’aggiunta di Tanni Vin non compromette il profilo organolettico del vino, ma può invece migliorarne l’equilibrio e la struttura.

Tannino di vinacciolo.
Acido tannico > 77%
Umidità 5%

2-15 g/hl nei vini rossi;
0,5-1 g/hl nei vini bianchi.

Sciogliere la quantità necessaria di Tanni Vin in acqua o vino in rapporto 1:10 – 1:15 sotto energetica agitazione ed aggiungerlo alla massa in fase di rimontaggio.

Sacchetto da 1 kg.
Conservare in un luogo fresco ed asciutto.
Evitare il contatto del prodotto in soluzione con recipienti in ferro, specialmente se arrugginiti.
In caso di contatto il tannino forma un precipitato nero insolubileche, anche se innocuo, ne compromette la funzionalità.

In alternativa, usa:

per valorizzare la componente fruttata del vino

per coprire le sensazioni di vegetale e astringente

Ti aiutiamo a sviluppare la tua idea.

Parlane con noi

Scrivici all’indirizzo info@essedielle.com
oppure compila il modulo.

Cerca prodotti