Tipologia vini

Bianchi

Rossi

Rosati

Spumanti

Certificati

Vegan

Allergen Free

Tanni B

Tannino condensato estratto da vinacciolo.
Tanni B è un tannino enologico estratto dalla cuticola del vinacciolo (Vitis vinifera) ed è caratterizzato da una struttura particolarmente complessa formata dalla polimerizzazione di catechina ed epicatechina. Questo tannino è noto per le seguenti caratteristiche e utilizzi:
  • Tannino condensato: Tanni B è un tannino condensato, il che significa che ha una struttura polimerica complessa. Il suo peso molecolare medio si aggira attorno a 1500;
  • Migliora la struttura del vino: Tanni B è utilizzato per correggere una carenza di struttura nel vino. Aggiungendo questo tannino, è possibile migliorare la sensazione in bocca e la struttura del vino, rendendolo più equilibrato e piacevole al palato;
  • Regola il potenziale ossidoriduttivo: questo tannino aiuta a regolare il potenziale ossidoriduttivo del vino. Blocca o impedisce l’azione dei radicali liberi, che possono causare deterioramento e ossidazione del vino. Ciò contribuisce a proteggere la giusta evoluzione del vino nel tempo;
  • Armonico nel panorama polifenolico: la struttura chimica di Tanni B è perfettamente equivalente a quella presente nell’uva. Questo lo rende estremamente armonico e ben integrato nel panorama dei composti polifenolici del vino in cui viene aggiunto.

Tannino di vinacciolo.
Acido tannico > 65%;
Umidità 5%.

2-15 g/hl nei vini rossi;
0,5-1 g/hl nei vini bianchi.

Sciogliere la quantità necessaria di Tanni B in acqua o vino in rapporto 1:10 – 1:15 sotto energetica agitazione ed aggiungerlo alla massa in fase di rimontaggio.

Sacchetto da 0,250 e 0,500 kg.
Conservare in un luogo fresco ed asciutto.
Evitare il contatto del prodotto in soluzione con recipienti in ferro, specialmente se arrugginiti.
In caso di contatto il tannino forma un precipitato nero insolubile che, anche se innocuo, ne compromette la funzionalità.

Tanni B è un tannino enologico estratto dalla cuticola del vinacciolo (Vitis vinifera) ed è caratterizzato da una struttura particolarmente complessa formata dalla polimerizzazione di catechina ed epicatechina. Questo tannino è noto per le seguenti caratteristiche e utilizzi:
  • Tannino condensato: Tanni B è un tannino condensato, il che significa che ha una struttura polimerica complessa. Il suo peso molecolare medio si aggira attorno a 1500;
  • Migliora la struttura del vino: Tanni B è utilizzato per correggere una carenza di struttura nel vino. Aggiungendo questo tannino, è possibile migliorare la sensazione in bocca e la struttura del vino, rendendolo più equilibrato e piacevole al palato;
  • Regola il potenziale ossidoriduttivo: questo tannino aiuta a regolare il potenziale ossidoriduttivo del vino. Blocca o impedisce l’azione dei radicali liberi, che possono causare deterioramento e ossidazione del vino. Ciò contribuisce a proteggere la giusta evoluzione del vino nel tempo;
  • Armonico nel panorama polifenolico: la struttura chimica di Tanni B è perfettamente equivalente a quella presente nell’uva. Questo lo rende estremamente armonico e ben integrato nel panorama dei composti polifenolici del vino in cui viene aggiunto.

Tannino di vinacciolo.
Acido tannico > 65%;
Umidità 5%.

2-15 g/hl nei vini rossi;
0,5-1 g/hl nei vini bianchi.

Sciogliere la quantità necessaria di Tanni B in acqua o vino in rapporto 1:10 – 1:15 sotto energetica agitazione ed aggiungerlo alla massa in fase di rimontaggio.

Sacchetto da 0,250 e 0,500 kg.
Conservare in un luogo fresco ed asciutto.
Evitare il contatto del prodotto in soluzione con recipienti in ferro, specialmente se arrugginiti.
In caso di contatto il tannino forma un precipitato nero insolubile che, anche se innocuo, ne compromette la funzionalità.

Esalta l’effetto di Tanni B con:

per una rimozione efficace delle particelle torbidenti

Ti aiutiamo a sviluppare la tua idea.

Parlane con noi

Scrivici all’indirizzo info@essedielle.com
oppure compila il modulo.

Cerca prodotti