Tipologia vini

Bianchi

Rossi

Rosati

Spumanti

Certificati

Vegan

Puro 5

Soluzione al 5% di anidride solforosa in acqua per la solfitazione di mosti e vini.
Puro 5 è una soluzione al 5% di anidride solforosa in acqua utilizzata per la solfitazione dei mosti e dei vini. La solfitazione è un processo comune nella produzione di vino, in cui si aggiunge anidride solforosa (SO2) al mosto o al vino. L’anidride solforosa è un conservante enologico ampiamente utilizzato che svolge diverse funzioni, tra cui:
  • Antiossidante: previeni l’ossidazione indesiderata del vino, contribuendo a mantenere i suoi aromi e il suo colore;
  • Antimicrobico: aiuta a controllare la crescita di microrganismi indesiderati, come batteri e lieviti selvatici, che potrebbero causare difetti nei vini;
  • Stabilizzante: contribuisce alla stabilizzazione del vino, prevenendo la formazione di torbidità o depositi indesiderati.
La peculiarità di Puro 5 è che si tratta di una soluzione di anidride solforosa che non contiene altre fonti di solfiti, ma è costituita esclusivamente da anidride solforosa disciolta in acqua. Questa formulazione specifica è adatta anche per l’uso in vini biologici destinati all’esportazione negli Stati Uniti, dove è richiesta la conformità alla normativa NOP (National Organic Program) per i prodotti biologici. In altre parole, Puro 5 può essere utilizzato in vini biologici prodotti per il mercato statunitense, rispettando i requisiti delle normative biologiche.

Anidride solforosa in soluzione acquosa (5%).

Limiti di legge secondo il Reg. (UE) 2019/934 espressi come SO2 totale:

  1. TENORE DI ANIDRIDE SOLFOROSA DEI VINI
    – 150 mg/l per i vini rossi;
    – 200 mg/l per i vini bianchi e rosati.
  2. TENORE DI ANIDRIDE SOLFOROSA DEI VINI LIQUOROSI
    – 150 mg/l se il tenore di zuccheri è inferiore a 5 g/l;
    – 200 mg/l se il tenore di zuccheri è pari o superiore a 5 g/l.
  3. TENORE DI ANIDRIDE SOLFOROSA DEI VINI SPUMANTI
    – 185 mg/l per tutte le categorie di vini spumanti di qualità;
    – 235 mg/l per gli altri vini spumanti.
  4. Limiti di legge per i vini biologici: Regolamento Europeo 203/2012
    – 100 mg/l per i vini biologici rossi secchi;
    – 150 mg/l per i vini bianchi secchi.

Avvertenza: si consiglia di informarsi su limiti e restrizioni di ogni singolo stato per eventuali variazioni.

Aggiungere alla massa ponendo attenzione ad uniformare il prodotto tramite rimontaggio o con l’utilizzo di un tubo venturi.

Confezioni da 10 e 25 kg.
Conservare in un luogo fresco ed asciutto e richiudere con cura dopo l’utilizzo onde evitare eccessive perdite di titolo in SO₂.

Puro 5 è una soluzione al 5% di anidride solforosa in acqua utilizzata per la solfitazione dei mosti e dei vini. La solfitazione è un processo comune nella produzione di vino, in cui si aggiunge anidride solforosa (SO2) al mosto o al vino. L’anidride solforosa è un conservante enologico ampiamente utilizzato che svolge diverse funzioni, tra cui:
  • Antiossidante: previeni l’ossidazione indesiderata del vino, contribuendo a mantenere i suoi aromi e il suo colore;
  • Antimicrobico: aiuta a controllare la crescita di microrganismi indesiderati, come batteri e lieviti selvatici, che potrebbero causare difetti nei vini;
  • Stabilizzante: contribuisce alla stabilizzazione del vino, prevenendo la formazione di torbidità o depositi indesiderati.
La peculiarità di Puro 5 è che si tratta di una soluzione di anidride solforosa che non contiene altre fonti di solfiti, ma è costituita esclusivamente da anidride solforosa disciolta in acqua. Questa formulazione specifica è adatta anche per l’uso in vini biologici destinati all’esportazione negli Stati Uniti, dove è richiesta la conformità alla normativa NOP (National Organic Program) per i prodotti biologici. In altre parole, Puro 5 può essere utilizzato in vini biologici prodotti per il mercato statunitense, rispettando i requisiti delle normative biologiche.

Anidride solforosa in soluzione acquosa (5%).

Limiti di legge secondo il Reg. (UE) 2019/934 espressi come SO2 totale:

  1. TENORE DI ANIDRIDE SOLFOROSA DEI VINI
    – 150 mg/l per i vini rossi;
    – 200 mg/l per i vini bianchi e rosati.
  2. TENORE DI ANIDRIDE SOLFOROSA DEI VINI LIQUOROSI
    – 150 mg/l se il tenore di zuccheri è inferiore a 5 g/l;
    – 200 mg/l se il tenore di zuccheri è pari o superiore a 5 g/l.
  3. TENORE DI ANIDRIDE SOLFOROSA DEI VINI SPUMANTI
    – 185 mg/l per tutte le categorie di vini spumanti di qualità;
    – 235 mg/l per gli altri vini spumanti.
  4. Limiti di legge per i vini biologici: Regolamento Europeo 203/2012
    – 100 mg/l per i vini biologici rossi secchi;
    – 150 mg/l per i vini bianchi secchi.

Avvertenza: si consiglia di informarsi su limiti e restrizioni di ogni singolo stato per eventuali variazioni.

Aggiungere alla massa ponendo attenzione ad uniformare il prodotto tramite rimontaggio o con l’utilizzo di un tubo venturi.

Confezioni da 10 e 25 kg.
Conservare in un luogo fresco ed asciutto e richiudere con cura dopo l’utilizzo onde evitare eccessive perdite di titolo in SO₂.

Guarda anche queste opzioni:

per un controllo efficace dello sviluppo microbico

Ti aiutiamo a sviluppare la tua idea.

Parlane con noi

Scrivici all’indirizzo info@essedielle.com
oppure compila il modulo.

Cerca prodotti