Tipologia vini

Bianchi

Rossi

Rosati

Spumanti

Certificati

Vegan

Allergen Free

Malolat

Coltura di batteri Oenococcus Oeni.
Coltura di batteri Oenococcus Oeni per un corretto svolgimento e la gestione della fermentazione malolattica (FML) in mosti e vini. I batteri FML essedielle favoriscono la FML rispettando le caratteristiche organolettiche dei vini.

Batteri Oenococcus Oeni
Tolleranza all’alcol: 14%;
Range ottimale di temperatura: 18 – 23°C;
Tolleranza al SO₂: totale 40 mg/l, libera: 10 mg/l;
pH minimo: 3.3

Per dose Malolat da 25 hl (moltiplicare per 10 in caso di bustina per 250 hl).

Protocollo di reidratazione:

  1. 1 lt di acqua minerale (o non clorata);
  2. Aggiungere 5 g di Biostart;
  3. Agitare delicatamente la sospensione ed attendere 10 minuti;
  4. Aggiungere 1 lt di vino (possibilmente pH > 3) ed agitare delicatamente, attendere 6 ore prima dell’inoculo nella massa.

Avvertenza: non superare nel pied de cuvemalolattico la degradazione di due terzi dell’acido malico. Per il mantenimento, raddoppiare la massa in vino ogni 12 ore omogeneizzando accuratamente. Aggiungere preferibilmente al termine della fermentazione alcolica, dopo il primo travaso. L’impiego in contemporanea di β-glucanasi non inficia il regolare svolgimento della FML.
Attenzione: non effettuare aggiunte di SO₂ prima di inoculare i batteri, ma aggiungere soltanto alla fine della fermentazione malolattica.

Bustina per 25 hl. Bustina per 250 hl.
Attenzione: la bustina va utilizzata completamente una volta aperta. Possibilità di conservazione solo per confezione integra.
Shelf life superiore ai 6 mesi con temperature di stoccaggio comprese fra 4 e 8°C; Shelf life superiore a 24 mesi se stoccato a -15°C.

Coltura di batteri Oenococcus Oeni per un corretto svolgimento e la gestione della fermentazione malolattica (FML) in mosti e vini. I batteri FML essedielle favoriscono la FML rispettando le caratteristiche organolettiche dei vini.

Batteri Oenococcus Oeni
Tolleranza all’alcol: 14%;
Range ottimale di temperatura: 18 – 23°C;
Tolleranza al SO₂: totale 40 mg/l, libera: 10 mg/l;
pH minimo: 3.3

Per dose Malolat da 25 hl (moltiplicare per 10 in caso di bustina per 250 hl).

Protocollo di reidratazione:

  1. 1 lt di acqua minerale (o non clorata);
  2. Aggiungere 5 g di Biostart;
  3. Agitare delicatamente la sospensione ed attendere 10 minuti;
  4. Aggiungere 1 lt di vino (possibilmente pH > 3) ed agitare delicatamente, attendere 6 ore prima dell’inoculo nella massa.

Avvertenza: non superare nel pied de cuvemalolattico la degradazione di due terzi dell’acido malico. Per il mantenimento, raddoppiare la massa in vino ogni 12 ore omogeneizzando accuratamente. Aggiungere preferibilmente al termine della fermentazione alcolica, dopo il primo travaso. L’impiego in contemporanea di β-glucanasi non inficia il regolare svolgimento della FML.
Attenzione: non effettuare aggiunte di SO₂ prima di inoculare i batteri, ma aggiungere soltanto alla fine della fermentazione malolattica.

Bustina per 25 hl. Bustina per 250 hl.
Attenzione: la bustina va utilizzata completamente una volta aperta. Possibilità di conservazione solo per confezione integra.
Shelf life superiore ai 6 mesi con temperature di stoccaggio comprese fra 4 e 8°C; Shelf life superiore a 24 mesi se stoccato a -15°C.

Abbina Malolat a:

per conferire al vino finale volume e complessità

per una diminuzione dell’astringenza e conferire finezza

Istruzioni per l'uso

Ti aiutiamo a sviluppare la tua idea.

Parlane con noi

Scrivici all’indirizzo info@essedielle.com
oppure compila il modulo.

Cerca prodotti