Tipologia vini

Rossi

Certificati

Vegan

Allergen Free

Gran Tannics

Tannino enologico purissimo ad altissima solubilità, particolarmente indicato per la protezione e la stabilizzazione nei vini rossi.
Gran Tannics è un preparato enologico che combina tannini estratti da due fonti principali, il Castagno e il Quebracho, ed è noto per la sua capacità di proteggere e stabilizzare il colore nei vini rossi, oltre ad avere altre influenze organolettiche positive. Ecco alcune delle sue caratteristiche e funzioni chiave:
  • Stabilizzazione del colore: Gran Tannics è efficace nel mantenere la stabilità del colore nei vini rossi. I tannini presenti nel preparato reagiscono con gli antociani, i pigmenti responsabili del colore nei vini rossi, formando complessi stabili che prevengono la graduale perdita di colore durante la fermentazione e la macerazione. Questo è importante per preservare l’aspetto visivo dei vini;
  • Protezione da uve non mature o botritizzate: questo preparato è particolarmente utile quando si lavora con uve non mature o botritizzate. Può disattivare gli enzimi come la laccasi e la tirosinasi, che potrebbero altrimenti causare problemi di ossidazione e perdita di colore nei vini. In questo modo, ristabilisce un equilibrio con gli antociani, contribuendo a mantenere il colore;
  • Miglioramento della struttura: Gran Tannics può essere utilizzato anche in situazioni in cui la macerazione è breve o in cui l’estrazione di tannini dalle uve è insufficiente. Aggiungendo Gran Tannics, è possibile migliorare la struttura del vino, apportando i tannini necessari per sviluppare complessità e bouquet. Ciò può risultare in note speziate e aromi più complessi nel vino finito;
  • Regolazione dell’ossidazione: Gran Tannics ha la capacità di reagire con l’ossigeno, aiutando a regolare il potere ossidoriduttivo del vino. Questo contribuisce a proteggere il vino dall’ossidazione e può ridurre la necessità di utilizzare solfiti per la conservazione.

Miscela di tannini condensati (Quebracho) e gallo-ellagici (Castagno).

10-30 g/hl in fermentazione o a fine fermentazione per la stabilizzazione del colore;
15-30 g/hl per l’inibizione della laccasi.
Valutare il corretto dosaggio in base allo stato sanitario ed al grado di maturazione delle uve.

Sciogliere la dose necessaria di Gran Tannics in acqua o vino in rapporto 1:10 – 1:15 sotto energica agitazione ed aggiungerlo alla massa in fase di rimontaggio.

Sacchetto da 1 kg, sacco da 12,5 kg.
Conservare in un luogo fresco ed asciutto, al riparo da fonti di calore.
Evitare il contatto del prodotto in soluzione con recipienti di ferro, specie se arrugginiti: il tannino forma un precipitato nero insolubile che, anche se innocuo, ne compromette la funzionalità.

Gran Tannics è un preparato enologico che combina tannini estratti da due fonti principali, il Castagno e il Quebracho, ed è noto per la sua capacità di proteggere e stabilizzare il colore nei vini rossi, oltre ad avere altre influenze organolettiche positive. Ecco alcune delle sue caratteristiche e funzioni chiave:
  • Stabilizzazione del colore: Gran Tannics è efficace nel mantenere la stabilità del colore nei vini rossi. I tannini presenti nel preparato reagiscono con gli antociani, i pigmenti responsabili del colore nei vini rossi, formando complessi stabili che prevengono la graduale perdita di colore durante la fermentazione e la macerazione. Questo è importante per preservare l’aspetto visivo dei vini;
  • Protezione da uve non mature o botritizzate: questo preparato è particolarmente utile quando si lavora con uve non mature o botritizzate. Può disattivare gli enzimi come la laccasi e la tirosinasi, che potrebbero altrimenti causare problemi di ossidazione e perdita di colore nei vini. In questo modo, ristabilisce un equilibrio con gli antociani, contribuendo a mantenere il colore;
  • Miglioramento della struttura: Gran Tannics può essere utilizzato anche in situazioni in cui la macerazione è breve o in cui l’estrazione di tannini dalle uve è insufficiente. Aggiungendo Gran Tannics, è possibile migliorare la struttura del vino, apportando i tannini necessari per sviluppare complessità e bouquet. Ciò può risultare in note speziate e aromi più complessi nel vino finito;
  • Regolazione dell’ossidazione: Gran Tannics ha la capacità di reagire con l’ossigeno, aiutando a regolare il potere ossidoriduttivo del vino. Questo contribuisce a proteggere il vino dall’ossidazione e può ridurre la necessità di utilizzare solfiti per la conservazione.

Miscela di tannini condensati (Quebracho) e gallo-ellagici (Castagno).

10-30 g/hl in fermentazione o a fine fermentazione per la stabilizzazione del colore;
15-30 g/hl per l’inibizione della laccasi.
Valutare il corretto dosaggio in base allo stato sanitario ed al grado di maturazione delle uve.

Sciogliere la dose necessaria di Gran Tannics in acqua o vino in rapporto 1:10 – 1:15 sotto energica agitazione ed aggiungerlo alla massa in fase di rimontaggio.

Sacchetto da 1 kg, sacco da 12,5 kg.
Conservare in un luogo fresco ed asciutto, al riparo da fonti di calore.
Evitare il contatto del prodotto in soluzione con recipienti di ferro, specie se arrugginiti: il tannino forma un precipitato nero insolubile che, anche se innocuo, ne compromette la funzionalità.

Non dimenticare queste alternative:

per ottenere un’estrazione sufficiente dei tannini dalle uve

se le uve da avviare alla vinificazione sono botritizzate o c’è presenza di enzimi ossidasici

Ti aiutiamo a sviluppare la tua idea.

Parlane con noi

Scrivici all’indirizzo info@essedielle.com
oppure compila il modulo.

Cerca prodotti