Tipologia vini

Bianchi

Rossi

Rosati

Certificati

Vegan

Allergen Free

Essezym Extra Color-L

Enzima pectolitico enologico concentrato per la stabilizzazione del colore dei vini rossi con attività secondarie (cellulasi, proteasi e emilcellulasi), purificato dall’attività cinnamil-esterasica antocianasica.
Essezym Extra Color Liquid è una soluzione enzimatica progettata per ottimizzare il processo di estrazione del colore dalla buccia dell’uva. Si tratta di un preparato enzimatico pectolitico che offre diversi vantaggi nel processo di vinificazione:
  • Facilita l’estrazione del colore: Essezym Extra Color Liquid agisce come un catalizzatore, facilitando l’estrazione dei pigmenti colorati presenti nella buccia dell’uva durante la macerazione. Ciò contribuisce a ottenere un colore più intenso nel vino;
  • Migliora le operazioni meccaniche: questo preparato enzimatico migliora anche le operazioni meccaniche svolte durante la lavorazione dell’uva, come la pigiatura o la pressatura. Facilita la separazione del mosto dalla buccia e la sua formulazione liquida consente una rapida diffusione nella massa;
  • Velocità di propagazione aumentata: la sua forma liquida aumenta la velocità di diffusione del preparato nell’uva, consentendo l’utilizzo di dosatori automatici in linea, il che semplifica e rende più efficiente il processo di aggiunta dell’enzima;
  • Promuove l’estrazione di sostanze nobili: Essezym Extra Color Liquid non si limita solo all’estrazione del colore, ma favorisce anche l’estrazione di altre sostanze nobili presenti nella buccia dell’uva, tra cui i precursori aromatici. Questi composti aromatici possono contribuire a enfatizzare le caratteristiche varietali specifiche dell’uva, conferendo al vino un profilo aromatico distintivo.

Enzima pectolitico stabilizzato in formulazione liquida.
Essezym Extra Color Liquid è conforme alle specifiche raccomandate dalla FAO/WHO, JEFCA e FCC.

3-4 g/hl in fase di fermentazione bucce a 18-24 °C;
2-5 g/hl in fase di termovinificazione a 45-50 °C;
3-5 g/hl per vini giovani a 15-25 °C.
Si consigliano prove preliminari di laboratorio.

Aggiungere il prima possibile l’enzima durante il processo per ottimizzare l’azione dell’enzima durante il tempo di contatto in macerazione, nella pressa o nel serbatoio all’inizio o durante il riempimento.
Non utilizzare bentonite o gel di silice contemporaneamente all’uso di Essezym Extra Color Liquid.
L’impiego di SO2 fino ad un massimo di 500 mg/l, non influenza l’attività dell’enzima.

Tanica da 5 kg.
Conservare in un luogo fresco e asciutto.

Essezym Extra Color Liquid è una soluzione enzimatica progettata per ottimizzare il processo di estrazione del colore dalla buccia dell’uva. Si tratta di un preparato enzimatico pectolitico che offre diversi vantaggi nel processo di vinificazione:
  • Facilita l’estrazione del colore: Essezym Extra Color Liquid agisce come un catalizzatore, facilitando l’estrazione dei pigmenti colorati presenti nella buccia dell’uva durante la macerazione. Ciò contribuisce a ottenere un colore più intenso nel vino;
  • Migliora le operazioni meccaniche: questo preparato enzimatico migliora anche le operazioni meccaniche svolte durante la lavorazione dell’uva, come la pigiatura o la pressatura. Facilita la separazione del mosto dalla buccia e la sua formulazione liquida consente una rapida diffusione nella massa;
  • Velocità di propagazione aumentata: la sua forma liquida aumenta la velocità di diffusione del preparato nell’uva, consentendo l’utilizzo di dosatori automatici in linea, il che semplifica e rende più efficiente il processo di aggiunta dell’enzima;
  • Promuove l’estrazione di sostanze nobili: Essezym Extra Color Liquid non si limita solo all’estrazione del colore, ma favorisce anche l’estrazione di altre sostanze nobili presenti nella buccia dell’uva, tra cui i precursori aromatici. Questi composti aromatici possono contribuire a enfatizzare le caratteristiche varietali specifiche dell’uva, conferendo al vino un profilo aromatico distintivo.

Enzima pectolitico stabilizzato in formulazione liquida.
Essezym Extra Color Liquid è conforme alle specifiche raccomandate dalla FAO/WHO, JEFCA e FCC.

3-4 g/hl in fase di fermentazione bucce a 18-24 °C;
2-5 g/hl in fase di termovinificazione a 45-50 °C;
3-5 g/hl per vini giovani a 15-25 °C.
Si consigliano prove preliminari di laboratorio.

Aggiungere il prima possibile l’enzima durante il processo per ottimizzare l’azione dell’enzima durante il tempo di contatto in macerazione, nella pressa o nel serbatoio all’inizio o durante il riempimento.
Non utilizzare bentonite o gel di silice contemporaneamente all’uso di Essezym Extra Color Liquid.
L’impiego di SO2 fino ad un massimo di 500 mg/l, non influenza l’attività dell’enzima.

Tanica da 5 kg.
Conservare in un luogo fresco e asciutto.

Un’unione perfetta con:

Focus
Enzimi pectolitici: perché utilizzarli?

Gli enzimi si trovano naturalmente nelle uve, ma quelli ammessi in enologia, secondo il Reg. 934/2019 sono:

  • enzimi pectolitici (da Aspergillus niger)
  • β-glucanasi (da Tricoderma harzianum)
  • Lisozima, che essendo un allergene, poiché viene prodotto dal bianco d’uovo essiccato, va indicato in etichetta
  • Ureasi (da Lactobacillus fermuntum)

Le attività di tipo glucosidasico, emicellulasico, cellulosico sono considerate attività secondarie utili.

Gli obiettivi enologici prefissati possono essere molteplici.

Tra questi ritroviamo:

  • l’aumento della resa;
  • una migliore chiarifica;
  • un aumento della filtrabilità;
  • la macerazione pellicolare per l’estrazione di aromi e i loro precursori;
  • una maggiore estrazione di colore delle uve rosse ed un aumento di complessità e struttura, grazie all’interazione tannini-polisaccaridi di parete.

 

È bene rispettare alcuni accorgimenti durante l’impiego di preparati enzimatici. La bassa temperatura, l’alcol e l’anidride solforosa (SO₂) inibiscono l’attività enzimatica, così come la bentonite che va ad inattivare gli enzimi.

Tutti i preparati enzimatici essedielle sono esenti da attività secondarie Cinnamilesterasi (CE), poiché questo enzima è responsabile dell’aumento degli acidi idrossicinnamici (quindi dei fenoli volatili) dei vini.

Nei vini bianchi i vinilfenoli sono prodotti dai lieviti Saccharomyces POF(+). 

Nei vini rossi, invece, gli etilfenoli sono prodotti dai lieviti Brettanomyces specialmente durante l’affinamento in barrique usate. 

Serena Belfante - Laboratory Manager

Non sai quale enzima scegliere?

Abbiamo confrontato i nostri enzimi essezym per guidarti nella scelta del prodotto ideale per te.

Ti aiutiamo a sviluppare la tua idea.

Parlane con noi

Scrivici all’indirizzo info@essedielle.com
oppure compila il modulo.

Cerca prodotti