Tipologia vini

Bianchi

Rossi

Rosati

Spumanti

Certificati

Vegan

Allergen Free

Essezym Beta

Enzima in forma granulare indicato per il trattamento di vini difficili da filtrare o prodotti da uve botritizzate.
Essezym Beta è un potente enzima in forma granulare, caratterizzato da un elevato contenuto di attività β-1.3 e β-1.6 glucanasi, oltre a contenere elevate attività proteasiche collaterali. Questo enzima è ottenuto da colture specifiche di Trichoderma, opportunamente modificate per massimizzare le loro prestazioni. Essezym Beta è una soluzione ideale per il trattamento di vini che presentano difficoltà nella filtrazione o che sono prodotti da uve affette da Botrytis cinerea, in quanto contribuisce significativamente a migliorare la chiarifica e la filtrazione. Le caratteristiche chiave di Essezym Beta sono:
  • Potente attività enzimatica: Essezym Beta offre un’attività enzimatica elevata, con una concentrazione minima di 10.000 LAM/g, il che lo rende estremamente efficace nella rimozione di glucani e nella decomposizione di proteine indesiderate nei vini;
  • Migliora la filtrazione: questo enzima è particolarmente utile per i vini difficili da filtrare, contribuendo a ridurre le sfide legate alla chiarifica e alla filtrazione;
  • Adatto per la tecnologia sur lies: Essezym Beta è una scelta eccellente per la tecnica di invecchiamento sur lies. Le sue attività β-glucanasi e proteasiche accelerano l’autolisi del lievito e delle fecce fini, promuovendo il rilascio di sostanze azotate che migliorano l’aspetto organolettico dei vini.

Enzima pectolitico ad elevato contenuto di beta-glucani.

1-3 g/hl in fase di filtrazione;
2-5 g/hl in fase di sur lies a 18-24 °C per 4 settimane.

Sciogliere Essezym Beta in 10 parti di acqua o di mosto ed aggiungere direttamente nella pigiatrice, nella pressa o nel serbatoio all’inizio o durante il riempimento.
Avvertenza: non utilizzare bentonite o gel di silice insieme all’uso di Essezym Beta.

Sacchetto richiudibile o barattolo da 0,100 kg.
Conservare in un luogo fresco ed asciutto, lontano da fonti di calore.

Essezym Beta è un potente enzima in forma granulare, caratterizzato da un elevato contenuto di attività β-1.3 e β-1.6 glucanasi, oltre a contenere elevate attività proteasiche collaterali. Questo enzima è ottenuto da colture specifiche di Trichoderma, opportunamente modificate per massimizzare le loro prestazioni. Essezym Beta è una soluzione ideale per il trattamento di vini che presentano difficoltà nella filtrazione o che sono prodotti da uve affette da Botrytis cinerea, in quanto contribuisce significativamente a migliorare la chiarifica e la filtrazione. Le caratteristiche chiave di Essezym Beta sono:
  • Potente attività enzimatica: Essezym Beta offre un’attività enzimatica elevata, con una concentrazione minima di 10.000 LAM/g, il che lo rende estremamente efficace nella rimozione di glucani e nella decomposizione di proteine indesiderate nei vini;
  • Migliora la filtrazione: questo enzima è particolarmente utile per i vini difficili da filtrare, contribuendo a ridurre le sfide legate alla chiarifica e alla filtrazione;
  • Adatto per la tecnologia sur lies: Essezym Beta è una scelta eccellente per la tecnica di invecchiamento sur lies. Le sue attività β-glucanasi e proteasiche accelerano l’autolisi del lievito e delle fecce fini, promuovendo il rilascio di sostanze azotate che migliorano l’aspetto organolettico dei vini.

Enzima pectolitico ad elevato contenuto di beta-glucani.

1-3 g/hl in fase di filtrazione;
2-5 g/hl in fase di sur lies a 18-24 °C per 4 settimane.

Sciogliere Essezym Beta in 10 parti di acqua o di mosto ed aggiungere direttamente nella pigiatrice, nella pressa o nel serbatoio all’inizio o durante il riempimento.
Avvertenza: non utilizzare bentonite o gel di silice insieme all’uso di Essezym Beta.

Sacchetto richiudibile o barattolo da 0,100 kg.
Conservare in un luogo fresco ed asciutto, lontano da fonti di calore.

In alternativa, usa:

per accelerare l’illimpidimento di mosti e vini

per accelerare la sedimentazione delle pectine nei mosti dopo la pressatura

Focus
Enzimi pectolitici: perché utilizzarli?

Gli enzimi si trovano naturalmente nelle uve, ma quelli ammessi in enologia, secondo il Reg. 934/2019 sono:

  • enzimi pectolitici (da Aspergillus niger)
  • β-glucanasi (da Tricoderma harzianum)
  • Lisozima, che essendo un allergene, poiché viene prodotto dal bianco d’uovo essiccato, va indicato in etichetta
  • Ureasi (da Lactobacillus fermuntum)

Le attività di tipo glucosidasico, emicellulasico, cellulosico sono considerate attività secondarie utili.

Gli obiettivi enologici prefissati possono essere molteplici.

Tra questi ritroviamo:

  • l’aumento della resa;
  • una migliore chiarifica;
  • un aumento della filtrabilità;
  • la macerazione pellicolare per l’estrazione di aromi e i loro precursori;
  • una maggiore estrazione di colore delle uve rosse ed un aumento di complessità e struttura, grazie all’interazione tannini-polisaccaridi di parete.

 

È bene rispettare alcuni accorgimenti durante l’impiego di preparati enzimatici. La bassa temperatura, l’alcol e l’anidride solforosa (SO₂) inibiscono l’attività enzimatica, così come la bentonite che va ad inattivare gli enzimi.

Tutti i preparati enzimatici essedielle sono esenti da attività secondarie Cinnamilesterasi (CE), poiché questo enzima è responsabile dell’aumento degli acidi idrossicinnamici (quindi dei fenoli volatili) dei vini.

Nei vini bianchi i vinilfenoli sono prodotti dai lieviti Saccharomyces POF(+). 

Nei vini rossi, invece, gli etilfenoli sono prodotti dai lieviti Brettanomyces specialmente durante l’affinamento in barrique usate. 

Serena Belfante - Laboratory Manager

Non sai quale enzima scegliere?

Abbiamo confrontato i nostri enzimi essezym per guidarti nella scelta del prodotto ideale per te.

Ti aiutiamo a sviluppare la tua idea.

Parlane con noi

Scrivici all’indirizzo info@essedielle.com
oppure compila il modulo.

Cerca prodotti