Tipologia vini

Bianchi

Rossi

Rosati

Spumanti

Certificati

Vegan

Allergen Free

Acido citrico monoidrato

Composto organico ampiamente usato come antiossidante e stabilizzante per prevenire la precipitazione del ferro ferrico.
Composto organico prodotto attraverso fermentazioni su scala industriale utilizzando Aspergillus niger, un genere di funghi della famiglia Trichocomaceae. Viene utilizzato in moltissimi settori dell’industria alimentare come regolatore di acidità.
L’acido citrico ha le caratteristiche di un acido medio-forte con un’elevata solubilità in acqua ed una capacità tamponante. Viene indicato con il codice E330.

Nel contesto enologico, l’acido citrico assume un ruolo cruciale come antiossidante e stabilizzante. Agisce principalmente come un efficace stabilizzante nei confronti del ferro ferrico, con il quale forma un complesso solubile, evitandone così la precipitazione. Questa azione contribuisce a preservare la chiarezza del vino. Inoltre, l’acido citrico migliora significativamente la stabilità tartarica, riducendo la formazione di tartaro, e contribuisce a mantenere il colore naturale del vino, preservandone la vivacità nel tempo.

100% acido citrico monoidrato Food Grade.

Dose consigliata in enologia: 40-80 g/hl.
Avvertenza: 93 g/hl aumentano l’acidità totale dell’1%.
Non eccedere di 1 g/l nel vino finito.

Sciogliere l’acido citrico monoidrato direttamente alla massa da trattare in agitazione fino a completa dissoluzione.
L’aggiunta di acido citrico monoidrato è regolamentata dalla legge vigente sulle pratiche enologiche ammesse dal Reg. Ce 934/2019.

Sacchetto da 1 kg, sacco da 25 kg.
Conservare in un luogo fresco ed asciutto.
Prodotto igroscopico.
Si consiglia di richiudere con cura la confezione in caso di un utilizzo parziale.

Composto organico prodotto attraverso fermentazioni su scala industriale utilizzando Aspergillus niger, un genere di funghi della famiglia Trichocomaceae. Viene utilizzato in moltissimi settori dell’industria alimentare come regolatore di acidità.
L’acido citrico ha le caratteristiche di un acido medio-forte con un’elevata solubilità in acqua ed una capacità tamponante. Viene indicato con il codice E330.

Nel contesto enologico, l’acido citrico assume un ruolo cruciale come antiossidante e stabilizzante. Agisce principalmente come un efficace stabilizzante nei confronti del ferro ferrico, con il quale forma un complesso solubile, evitandone così la precipitazione. Questa azione contribuisce a preservare la chiarezza del vino. Inoltre, l’acido citrico migliora significativamente la stabilità tartarica, riducendo la formazione di tartaro, e contribuisce a mantenere il colore naturale del vino, preservandone la vivacità nel tempo.

100% acido citrico monoidrato Food Grade.

Dose consigliata in enologia: 40-80 g/hl.
Avvertenza: 93 g/hl aumentano l’acidità totale dell’1%.
Non eccedere di 1 g/l nel vino finito.

Sciogliere l’acido citrico monoidrato direttamente alla massa da trattare in agitazione fino a completa dissoluzione.
L’aggiunta di acido citrico monoidrato è regolamentata dalla legge vigente sulle pratiche enologiche ammesse dal Reg. Ce 934/2019.

Sacchetto da 1 kg, sacco da 25 kg.
Conservare in un luogo fresco ed asciutto.
Prodotto igroscopico.
Si consiglia di richiudere con cura la confezione in caso di un utilizzo parziale.

Per una scelta diversa, valuta:

Ti aiutiamo a sviluppare la tua idea.

Parlane con noi

Scrivici all’indirizzo info@essedielle.com
oppure compila il modulo.

Cerca prodotti