Tipologia vini

Bianchi

Rossi

Rosati

Spumanti

Certificati

Vegan

Allergen Free

Acido citrico anidro

Agente antiossidante e stabilizzante, soprattutto nei confronti del ferro ferrico e del colore del vino.
L’acido citrico anidro è un composto cristallino bianco comunemente utilizzato nel settore enologico per svolgere diverse funzioni importanti:
  • Antiossidante: l’acido citrico agisce come antiossidante nel vino. Aiuta a prevenire l’ossidazione indesiderata, che può alterare il sapore, l’aroma e il colore del vino. La sua azione antiossidante contribuisce a mantenere il vino fresco e stabile nel tempo;
  • Stabilizzante: l’acido citrico è noto per la sua capacità di formare complessi solubili con il ferro ferrico presente nel vino. Questo previene la precipitazione del ferro, contribuendo così a mantenere la chiarezza del vino e a prevenire la formazione di depositi indesiderati;
  • Stabilità tartarica: l’acido citrico è utilizzato anche per migliorare la stabilità tartarica del vino. Infatti, riduce la formazione di tartaro, che è una possibile complicazione nella conservazione del vino. Questo aiuta ad evitare la formazione di cristalli di tartaro che possono svilupparsi nel vino durante la conservazione;
  • Preservazione del colore: l’acido citrico contribuisce a preservare il colore naturale del vino, mantenendone la vivacità e impedendo cambiamenti indesiderati nel colore.

Acido citrico anidro Food Grade 100%.

Massimo 1 g/l per vini e mosti.
Dose consigliata: 40-80 g/hl.

Sciogliere l’acido citrico anidro direttamente alla massa da trattare in agitazione fino a completa dissoluzione. L’aggiunta di acido citrico è regolamentata dalla legge vigente sulle pratiche enologiche ammesse (Reg Ce 934/2019).

Sacchetto da 1 kg, sacco da 25 kg.
Conservare in un luogo fresco ed asciutto.
Prodotto igroscopico.
Si consiglia di richiudere con cura la confezione in caso di un utilizzo solo parziale.

L’acido citrico anidro è un composto cristallino bianco comunemente utilizzato nel settore enologico per svolgere diverse funzioni importanti:
  • Antiossidante: l’acido citrico agisce come antiossidante nel vino. Aiuta a prevenire l’ossidazione indesiderata, che può alterare il sapore, l’aroma e il colore del vino. La sua azione antiossidante contribuisce a mantenere il vino fresco e stabile nel tempo;
  • Stabilizzante: l’acido citrico è noto per la sua capacità di formare complessi solubili con il ferro ferrico presente nel vino. Questo previene la precipitazione del ferro, contribuendo così a mantenere la chiarezza del vino e a prevenire la formazione di depositi indesiderati;
  • Stabilità tartarica: l’acido citrico è utilizzato anche per migliorare la stabilità tartarica del vino. Infatti, riduce la formazione di tartaro, che è una possibile complicazione nella conservazione del vino. Questo aiuta ad evitare la formazione di cristalli di tartaro che possono svilupparsi nel vino durante la conservazione;
  • Preservazione del colore: l’acido citrico contribuisce a preservare il colore naturale del vino, mantenendone la vivacità e impedendo cambiamenti indesiderati nel colore.

Acido citrico anidro Food Grade 100%.

Massimo 1 g/l per vini e mosti.
Dose consigliata: 40-80 g/hl.

Sciogliere l’acido citrico anidro direttamente alla massa da trattare in agitazione fino a completa dissoluzione. L’aggiunta di acido citrico è regolamentata dalla legge vigente sulle pratiche enologiche ammesse (Reg Ce 934/2019).

Sacchetto da 1 kg, sacco da 25 kg.
Conservare in un luogo fresco ed asciutto.
Prodotto igroscopico.
Si consiglia di richiudere con cura la confezione in caso di un utilizzo solo parziale.

L'accoppiamento perfetto con:

per eliminare le sensazioni di ridotto e ottenere una protezione antiossidante

Ti aiutiamo a sviluppare la tua idea.

Parlane con noi

Scrivici all’indirizzo info@essedielle.com
oppure compila il modulo.

Cerca prodotti