Certificati

Vegan

Allergen Free

Cremore di tartaro

Agente lievitante.
Il bitartrato di potassio, noto anche come idrogenotartrato di potassio, è il sale di potassio dell’acido tartarico e è comunemente conosciuto come cremor tartaro o cremore di tartaro. Si presenta come un solido incolore o bianco e è inodore a temperatura ambiente. Questo composto è utilizzato in combinazione con il bicarbonato di sodio come lievito chimico. In presenza di acqua, la sua lieve acidità provoca l’idrolisi del bicarbonato, generando anidride carbonica gassosa e contribuendo al processo di lievitazione. Il cremore di tartaro ha diverse applicazioni nell’industria alimentare, tra cui:
  • Stabilizzazione degli albumi: aumenta il volume e la tolleranza al calore degli albumi;
  • Stabilizzazione della panna montata: mantiene la consistenza e il volume della panna montata;
  • Antiagglomerante ed addensante: utilizzato per prevenire l’agglomerazione e apportare consistenza a determinati prodotti alimentari;
  • Prevenzione della cristallizzazione degli sciroppi di zucchero: impedisce la formazione indesiderata di cristalli negli sciroppi di zucchero;
  • Riduzione della perdita cromatica delle verdure bollite: contribuisce a mantenere il colore delle verdure durante il processo di bollitura;
  • Sale senza sodio: in combinazione con il cloruro di potassio, può essere utilizzato come alternativa senza sodio nei cibi.
Il cremore di tartaro svolge un ruolo versatile nelle preparazioni alimentari, fornendo diverse funzioni che vanno dalla lievitazione alla stabilizzazione e addensamento di vari prodotti.

Sali potassici di colore bianco crema.
Tartrato Monopotassico KH5C4O6-E336(i)

Fare riferimento alla normativa vigente in base al campo di impiego del prodotto.

Aggiungere alla massa da trattare.

Sacchetto da 1 kg, sacco da 25 kg.
Conservare in un luogo fresco ed asciutto.

Il bitartrato di potassio, noto anche come idrogenotartrato di potassio, è il sale di potassio dell’acido tartarico e è comunemente conosciuto come cremor tartaro o cremore di tartaro. Si presenta come un solido incolore o bianco e è inodore a temperatura ambiente. Questo composto è utilizzato in combinazione con il bicarbonato di sodio come lievito chimico. In presenza di acqua, la sua lieve acidità provoca l’idrolisi del bicarbonato, generando anidride carbonica gassosa e contribuendo al processo di lievitazione. Il cremore di tartaro ha diverse applicazioni nell’industria alimentare, tra cui:
  • Stabilizzazione degli albumi: aumenta il volume e la tolleranza al calore degli albumi;
  • Stabilizzazione della panna montata: mantiene la consistenza e il volume della panna montata;
  • Antiagglomerante ed addensante: utilizzato per prevenire l’agglomerazione e apportare consistenza a determinati prodotti alimentari;
  • Prevenzione della cristallizzazione degli sciroppi di zucchero: impedisce la formazione indesiderata di cristalli negli sciroppi di zucchero;
  • Riduzione della perdita cromatica delle verdure bollite: contribuisce a mantenere il colore delle verdure durante il processo di bollitura;
  • Sale senza sodio: in combinazione con il cloruro di potassio, può essere utilizzato come alternativa senza sodio nei cibi.
Il cremore di tartaro svolge un ruolo versatile nelle preparazioni alimentari, fornendo diverse funzioni che vanno dalla lievitazione alla stabilizzazione e addensamento di vari prodotti.

Sali potassici di colore bianco crema.
Tartrato Monopotassico KH5C4O6-E336(i)

Fare riferimento alla normativa vigente in base al campo di impiego del prodotto.

Aggiungere alla massa da trattare.

Sacchetto da 1 kg, sacco da 25 kg.
Conservare in un luogo fresco ed asciutto.

In alternativa, usa:

Ti aiutiamo a sviluppare la tua idea.

Parlane con noi

Scrivici all’indirizzo info@essedielle.com
oppure compila il modulo.

Cerca prodotti